Guardia Costiera e Aviazione: la difesa dell’Artico targato US

In un articolo sull’autorevole bimestrale The Diplomat, che si occupa di scenari geopolitici sopratutto (ma non solo) relativi al Pacifico Asiatico, James Holmes, professore di strategia allo U.S. Naval War College, individua nell’azione congiunta della strana coppia “US Guard Cost” e “Air Force” la miglior strategia per difendere gli interessi americani in Artico.

Holmes crede che l’Artico sarà l’arena geopolitica fra le più importanti nei prossimi anni, e la inusuale vicinanza alle coste degli Stati Uniti lo rende uno scenario inedito con cui la diplomazia americana dovrà necessariamente confrontarsi: era dal 1812 che una minaccia straniera (in quel caso la flotta britannica) non arrivava così vicino al suolo statunitense. (The Diplomat)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s