Transito segreto al largo della Norvegia di un cargo “nucleare”

La Mikhail Dudin al largo di Murmansk

Il piccolo cargo “Mikhail Dudin” è salpato questa sera per il suo viaggio di ritorno da Murmansk, dopo aver scaricato, nelle precedenti 48 ore, il suo “potenzialmente letale” carico ad Atomflot, la base di servizio dei rompighiaccio a propulsione nucleare situata nella città russa.

Il cargo, battente bandiera maltese, trasportava infatti materiale di scarto nucleare provenienti da una ex base sovietica in Polonia; il tutto come parte di una cooperazione USA-Russia per organizzare trasporti via nave di materiale altamente ricco di uranio, al fine di riportarlo in Russia per evitare che cada nelle mani di organizzazioni terroristiche.

Il cargo ha navigato lungo le coste norvegesi, tuttavia senza mai entrare nelle acque territoriali di questo Stato. Il materiale nucleare, da Atomflot è già in viaggio, attraverso le ferrovie, verso Mayak, negli Urali meridionali, dove verrà riconvertito per gli impianti nucleari: 2000 chilometri attraverso alcune delle zone più densamente popolate della Russia.

Il direttore del Norway’s Radiation Protection Authorities, Ole Harbitz, ha dichiarato di non essere stato a conoscenza del transito del cargo con il suo pericoloso carico. Nel 2009, la stessa organizzazione, apprese del primo trasporto di questo tipo dalla stampa. (Barents Observer)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s