La Chiesa Russa Ortodossa consacra il Polo Nord

Una capsula contenente il messaggio “Con la benedizione del Patriarca Kirill di Mosca, la consacrazione del Polo Nord segna i 1.150 anni di appartenenza russa” è stata gettata in mare dalla nave nucleare rompighiaccio “Rossiya”, nell’ambito di una cerimonia, officiata dal vescovo Iakov di Naryan-Mar, nell’ambito della spedizione “Arctic-2012“, organizzata dal Centro Russo per le ricerche Artiche e Antartiche. Alla cerimonia erano presenti sia il capo della spedizione, Vladimir Sokolov che il capitano della nave, Oleg Shchapin.

Come nel 2007, quando sommergibili russi piantarono bandiere al di sotto della calotta polare in corrispondenza del Polo Nord, anche questa cerimonia dimostra quale sia il “comune sentire” russo sull’Artico. Commentando la cerimonia, il vescovo Iakov ha spiegato che “è stata importante non solo per la Chiesa, ma per tutta la Russia, poiché ha simboleggiato gli sforzi per il ritorno della Nazione alla antica influenza in questa regione”.

“La Chiesa Ortodossa Russa – ha aggiunto – supporterà in ogni modo possibile questo processo”. (Barents Observer)

Advertisements